L’effetto collaterale dopo aver mangiato gli asparagi: il motivo è questo

Gli asparagi sono un vegetale super gustoso con il quale si possono sviluppare numerosissime ricette. Alcune volte però dopo averli mangiati notiamo un effetto collaterale. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

asparagi pipì
Un mazzetto di asparagi (YvonneHuijbens da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Polpette con fave carne e uova di quaglia. Ricetta da fuori classe che piace a tutti
  2. Torta al parmigiano, l’antipasto che fa impazzire chi ama il formaggio. Perfetto per le feste
  3. I contorni di Pasqua: 10 idee veloci, facili ed economiche da preparare all’ultimo momento

Gli asparagi sono un vegetale molto gustoso che però difficilmente piace a tutti. Il suo sapore spesso amarognolo crea un bivio spaccato tra grandi estimatori del prodotto e chi invece ne sta alla larga.

Con esso è possibile realizzare comodamente ai fornelli di casa svariate ricetta come le pennette primaverili asparagi, pisellini e zucchine e tanti altri.

Si tratta di un vegetale proprio del primo periodo primaverile e che comporta numerosissimi benefici per l’intero organismo come il favorire della diuresi e della depurazione ed essendo ricchi di antiossidanti, neutralizzano i radicali liberi.

A volte però dopo averli mangiati riscontriamo un effetto collaterale che ci preoccupa profondamente. Andiamo a scoprire di cosa stiamo parlando.

L’effetto collaterale dopo aver mangiato gli asparagi

Può spesso capitare che dopo aver mangiato gli asparagi la nostra urina produca un male odore consistente. Non c’è bisogno di preoccuparsi però, è un caso del tutto normale.

La colpa ricade su una sostanza presente al loro interno chiamata acido asparagusico che apporta questa controindicazione anche dopo pochi minuti dal consumo.

asparagi controindicazioni effetti collaterali
Il vegetale in questione (Peggychoucair da Pixabay)

Anche il colore dell’urina può mutare assumendone uno più tendente al verde. Tutto deriva appunto dall’acido citato in precedenza poiché contenendo zolfo, dona alla nostra pipì il colore in questione.

La cosa ancor più strana però risulta il fatto che non tutte le persone riescano a distinguere la puzza: recenti studi hanno dimostrato che solo il 40% della popolazione mondiale riesce a farlo e ciò deriva dalla genetica, più specificamente dal DNA.

Che rimedio apporre alla puzza di pipì dopo l’assunzione di asparagi

Il rimedio più efficace da apporre a questo inconveniente deriva ovviamente dall’idratazione. Dopo aver mangiato bevete molta acqua e tutto ciò risulterà maggiormente difficile da verificarsi.

Se volete scoprire qualche trucco su come bere più acqua durante l’arco della giornata, vi consigliamo di dare un’occhiata al seguente link.

rimedi effetti collaterali asparagi
Bicchiere d’acqua con ghiaccio (ColiN00B da Pixabay)

Un altro rimedio da poter utilizzare dopo aver consumato tale alimento è quello di ingerire cibi atti alla diuresi come tè, ananas o sedano.

In questa maniera si diluisce la concentrazione di urina e l’odore risulterà meno forte. In conclusione, nessuna paura qualora l’effetto collaterale dovuto agli asparagi accada, bevete in maniera considerevole e tutto svanirà nell’arco di qualche ora!