Come eliminare i baffi neri sui termosifoni? Ecco un metodo facile

Con l’uso che se ne fa in inverno capita il fastidioso problema dei baffi neri che si formano sui termosifoni. A cosa sono dovuti e come eliminarli?

baffi neri termosifone
Baffi neri sul termosifone (Facebook)

Già dopo i primi giorni di utilizzo spesso può capitare di notare che appena sopra i termosifoni si formano quelli che vengono definiti baffi neri, ovvero piccole macchie scure decisamente antiestetiche e che rovinano i muri.

Il motivo per cui si formano è dovuto sicuramente alla polvere che si deposita sui termosifoni sia durante l’inverno ma soprattutto in estate quando non sono in funzione e spesso ci si dimentica di pulirli adeguatamente.

Poi, quando arriva il momento di accendere i caloriferi, le particelle di polvere che si trovano depositate lì per l’effetto del calore si diffondono e si forma quell’alone scuro su muro tanto brutto a vedersi e che non si sa come rimuovere.

Un altro elemento che potrebbe causare la formazione di questi baffi è anche relativo ad un eventuale surriscaldamento del termosifone che va a bruciare anche le particelle della pittura presenti nel muro.

Come risolvere questo problema? C’è un modo facilissimo che non tutti conoscono.

Come prevenire ed eliminare i baffi neri sul termosifone

Per togliere via questi sgradevoli ospiti il metodo efficace per prevenire deve essere effettuato prima dell’accensione dei caloriferi.

baffi neri termosifoni
Termosifone (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Polpettone di Natale, non hai mai provato questa versione. Morbido e con un ripieno goloso: come si fa
  2. 500 € di spesa in regalo. Bonus preziosissimo: ma finirà in fretta
  3. Metti l’alloro nell’armadio: è un modo efficace per risolvere un grosso problema

Prevede di pulire il termosifone con una spazzola sottile eliminando così la maggior parte della polvere presente. Poi, con un panno imbevuto di bicarbonato passare tutta la superficie pulendolo così a fondo e ingienizzandolo.

Un’altra semplice azione che si può mettere in pratica per evitare che si depositi la polvere è coprire i termosifoni durante l’estate e fino al momento di utilizzarli.

Per eliminare il problema quando il calorifero è già in funzione, soprattutto se causato da un surriscaldamento bisogna accertarsi che il termosifone se è in ghisa non superi la temperatura di 60°.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Quelli in acciaio e in alluminio invece non devono superare la temperatura di 50°. Dopo alcuni giorni in cui si monitora che la temperatura non sia più elevata, se necessario si può gradualmente alzarla.

È importante inserire delle sonde che monitorano la temperatura mantenendola costante per evitare che si innalzi troppo. Questo comporterà anche un risparmio energetico oltre a constrastare il fastidioso formarsi dei baffi neri.

baffi neri termosifoni
Abbassare la temperatura del termosifone (Pixabay)

Per eliminare i residui dal muro usare un detergente a base di bicarbonato e se è troppo rovinato bisognerà dare una passata di pittura.