Metti l’aceto in frigo e risolvi un problema fastidioso. Ti cambia la vita

Mettere l’aceto in frigo è la svolta per dire addio a un problema fastidio: un trucco casalingo facilissimo che ti cambia la vita per sempre.

Aceto in frigo: trucco clamoroso
Aceto in frigo (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il frigo è uno degli elettrodomestici cardine nelle cucine. Nato nel 1748 grazie all’inventiva di William Cullen, ha svoltato le vite e proprio per questo quando si guasta si sentono pesanti ripercussioni trovandosi nei problemi e non sapevo come conservare gli alimenti freschi.

Proprio per questo occuparsi della sua manutenzione è necessario. Questo non solo per evitare che si rompa, ma anche oer conservare al meglio gli alimenti e di conseguenza per evitare di dover buttare le cose, aumentando gli sprechi alimentari. In aiuto un trucchetto dai risultati sorprendenti.

Metti l’aceto in frigo e risolvi un problema fastidioso: clamoroso

Tra le tante criticità legate alla cattiva manutenzione del frigo ce n’è una particolare insidiosa: i cattivi odori che possono inficiare il benessere e portare a fastidi ogni volta che lo si apre.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

aceto di mele
Aceto di mele (foto da Adobestock)

Per dire addio a questa criticità arriva un metodo casalingo super efficace: protagonista assoluto è l’aceto. Questo va aggiunto al bicarbonato e al limone creando un deodorante naturale contro i cattivi odori.  Si dovrà porre in un bicchiere da collocare nel frigo.

Inoltre si può utilizzare come soluzione per pulire gli scaffali del frigo – ricordando di staccarlo dalla presa – potendo così contare su un detergente naturale ed economico.

Aceto di mele dimagrire esperti
Aceto di mele (Fonte foto AdobeStock)

Altro alleato è rappresentato dalle patate: basta sbucciarne una e porla in frigo per 2 o 3 giorni. Per contenere gli odori si deve anche conservare al meglio il cibo, lasciandolo in contenitori ben chiusi: in caso contrario si potranno creare muffe e fragranze spiacevoli che possono inficiare l’elettrodomestico e in generale la cucina. Da non dimenticare poi di controllare sempre le scadenze dei cibi.