Strudel amalfitano, una pasta frolla friabile che racchiude una deliziosa crema pasticcera

Lo strudel amalfitano è la versione campana del dolce ungherese; una pasta frolla friabile al limone che racchiude una deliziosa crema pasticcera.

strudel con crema
Strudel con crema (foto da pinterest di @pianetadonne)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Lo strudel è un dolce di origine ungherese fatto da una pasta arrotolata ripiena, nella ricetta più conosciuta, di mele, pinoli e uvetta.

In realtà il piatto ha origini molto antiche che risalgono addirittura agli Assiri e tra Italia, Austria e Germania trova la sua massima espressione. I ripieni possibili sono praticamente impossibili anche se parliamo della versione salata come dimostrano gli strudel alla zucca o alla mozzarella, ma anche quelli alle pesche o di pere e cioccolato sono davvero molto golose.

Della “pasta arrotolata” (traduzione letterale di strudel, ndr) questa volta vogliamo proporvi una ricetta tutta campana con lo strudel amalfitano; una friabilissima pasta frolla profumata al limone ripiena di crema pasticcera.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Strudel ripieno di crema

Il limone simbolo della produzione agricola della Costiera va a profumare la pasta frolla, mentre la crema pasticcera arricchita con le amarene completa il dolce. Davvero goloso.

stendere la frolla
Come stendere la pasta frolla (foto da Adobestock)

INGREDIENTI

Per la frolla:

  • 300 g farina 00
  • 2 uova
  • 130 g burro
  • Scorza di limone qb.
  • 80 g zucchero

Per la crema: 

  • 4 tuorli
  • 100 g zucchero
  • 400 ml latte
  • 1 scorza di limone
  • 100 g amarene
  • 1 uovo

PROCEDIMENTO (circa 60 minuti più riposo)

Iniziate dalla realizzazione della crema pasticcera; in una terrina sbattete con le fruste i tuorli con lo zucchero, quindi aggiungete la farina e continuate a mescolare. Una volta incorporata la farina, versate il latte ben caldo e continuate ad amalgamare.

Con l’aiuto di un colino, versate il contenuto della terrina in una pentola antiaderente, unite anche la scorza di limone, accendete il fuoco a fiamma dolce e mescolando con la frusta lasciate cuocere fino a far addensare il composto, facendo attenzione a non far creare grumi. Una volta pronta la crema, coprite con pellicola a contatto e lasciate raffreddare.

Mentre la crema raffredda passate alla preparazione della frolla: in una terrina o nella planetaria unite la farina, il lievito, il burro freddo a pezzi e iniziate a lavorare. Una volta ottenuto un composto sabbioso è il momento di aggiungere lo zucchero.

Dopo qualche minuto aromatizzare con la scorza grattugiata di mezzo limone e per finire unite i tuorli.

Impastate fino a ottenere una composto compatto, quindi trasferite sul piano di lavoro e pirlatelo fino a formare un panetto. Coprite con pellicola e lasciate rassodare in frigo per 40 minuti.

crema pasticcera facile
Crema pasticcera (foto da adobestock)

Trascorso questo tempo, è il momento di assembrare lo strudel amalfitano ripieno di crema. Stendete la frolla con uno spessore di circa mezzo centimetro, farcite disponendo al centro della frolla la crema pasticcera ormai fredda con le amarene.

Arrotolate e sigillate bene i bordi. Spennellate sulla superficie un uovo sbattuto, quindi fate cuocere in forno già caldo a 180° per 40 minuti. Sfornate e prima di tagliarlo lasciatelo raffreddare, altrimenti la frolla di sgretolerà, per almeno una ventina di minuti.