7 alimenti da non conservare mai in frigorifero: evita quest’errore

Ci sono alcuni alimenti che non bisogna mai conservare in frigorifero poiché al freddo perderebbero tutte le loro caratteristiche nutrizionali. Andiamo a scoprire i 7 più comuni che devono stare lontani dall’elettrodomestico.

alimenti non conservare frigorifero
10 alimenti da non conservare mai in frigorifero (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

Molte persone pensano che conservare ogni cibo in frigorifero sia la mossa migliore da attuare per mantenerlo nella giusta forma e consistenza.

Al contrario però, alcuni alimenti devono rimanere lontani da tale elettrodomestico poiché il freddo ne accelera solamente la decomposizione o ne altera il sapore.

Inoltre altrettanti cibi, se vengono conservati a basse temperature, perdono quasi del tutto le loro proprietà nutrizionali, non apportando più benefici al corpo.

Andiamo dunque a scoprire insieme quali sono i 7 alimenti assolutamente da non conservare mai in frigorifero.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

10 alimenti da non conservare mai in frigorifero: evita quest’errore

I pomodori

Se questo rosso vegetale viene conservato in frigorifero perde il suo naturale sapore divenendo altamente insipido. Il freddo poi li rende molto più farinosi rompendo le membrane interne.

pomodori mai frigorifero
Una vaschetta di pomodori (Anelka da Pixabay)

Infine, le basse temperature impediscono a questi vegetali di maturare completamente. L’unica eccezione va fatta per quelli cotti ed avanzati: ad esempio un pomodoro al riso rimasto dal pranzo, andrà per forza di cose conservato in frigorifero.

Il pane

Con le basse temperature, il pane diviene vecchio prima del suo tempo di scadenza perdendo profondamente il suo sapore di origine.

Vi raccomandiamo di custodire questo alimento in un luogo fresco ed asciutto, lontano da probabili fonti di calore.

Inoltre potrete conservare il pane in congelatore qualora ne aveste comprato più del necessario: basterà farlo a fette e riporlo nel corretto scompartimento per riutilizzarlo quando si avrà necessità.

Le patate

Vivere a pochi gradi non fa bene nemmeno alle patate: esse infatti diverranno molto farinose e difficilmente ingeribili.

patate ripiene ricetta
Patate (Foto di Couleur da Pixabay)

Consigliamo dunque di conservare questo alimento all’interno di una busta di plastica in dispensa: in tal modo la loro decomposizione avverrà in un tempo molto più prolungato.

La frutta esotica

In questa categoria ritroviamo frutti come:

  • Ananas
  • Avocado
  • Banane
  • Frutto della passione

Tali alimenti sono abituati a vivere in paesi dove il caldo torrido è all’ordine del giorno. Riponendoli dunque in frigo, li farete soffrire notevolmente.

Infatti le temperature basse velocizzeranno il processo di decomposizione dei frutti, ne altereranno i sapori ed infine ne comprometteranno la maturazione.

La cipolla e l’aglio

Con il freddo, sia la cipolla che l’aglio diverranno più duri perdendo le loro proprietà nutrizionali e conseguentemente i benefici forniti all’organismo umano.

Piccante male salute benefici
aglio e cipolla (foto di Shutterbug75 da Pixabay)

Raccomandiamo dunque di conservarli in un luogo buio, asciutto e fresco. Se possibile sarebbe ancora meglio riporli all’interno di una borsa di tela.

Il miele

Grazie ai suoi componenti ed al suo pH, si conserva in maniera migliore e per un tempo più prolungato all’aria aperta.

Al contrario, conservandolo all’interno del frigorifero, esso si cristallizzerà perdendo quasi tutte le sue proprietà nutritive.

L’olio di oliva

Fortunatamente questo è un errore che si vede pochissimo in giro ma comunque vi è gente che lo commette.

L’olio di oliva se conservato in frigo si irrigidisce e si condensa assumendo una consistenza simile a quella del burro.

Come se non bastasse perde quasi interamente il suo sapore originale. La sua conservazione ideale risiede in dispensa: al buio ed all’asciutto avrà il suo habitat naturale perfetto.