Patatine fritte: non più di sei nel piatto e solo se accompagnate da questo alimento

0
13
patatine fritte
Non più di sei patatine fritte nel piatto

Patatine fritte: non possiamo mangiarne più di sei e, in più, dobbiamo per forza accompagnarle a questo alimento. Lo studio lo spiega molto chiaramente

patatine fritte
Non più di sei patatine fritte nel piatto

Purtroppo, dobbiamo fare i conti con un nuovo studioso che sostiene che le patatine fritte siano non solo un vero e proprio attentato alla dieta, ma anche dannose per la salute. In effetti, però, sono troppo buone ed è veramente difficile farne a meno soprattutto quando accompagnano una gustosa fetta di carne al sangue. Il professore Eric Rimm di Harvard lo dice chiaramente: nel piatto possiamo mettere al massimo sei patatine. Vi starete chiedendo: solo sei patatine? Ebbene sì. Non possiamo mangiarne di più. Eppure, sono un contorno così amato anche dai bambini. Le mangiano con gusto ed è difficile che le rifiutino. Inoltre, ciò che emerge dallo studio, è che le patatine fritte vanno accompagnate sempre da un altro alimento.

Patatine fritte? Non più di sei e solo se accompagnate da questo alimento

Il Professore Eric Rimm spiega che le patatine fritte sono una vera e propria bomba di amido che non apporta alcun beneficio al nostro organismo, al contrario, lo danneggiano. Per tanto tempo, però, abbiamo sempre creduto che fossero buone. Tuttavia, adesso, i ricercatori dicono chiaramente che quando le patatine vengono fritte nell’olio bollente, salate abbondantemente e inzuppate in maionese o ketchup, perdono ogni valore nutrizionale. E, al contempo, incrementano il tasso glicemico, le probabilità di obesità, diabete e malattie cardiovascolari. Insomma, di sicuro non sono un toccasana per il nostro corpo. Anzi, stando a quanto viene riportato, sono anche abbastanza ‘pericolose’.

Inoltre, spiega il Professor Rimm, che devono essere accompagnate dall’insalata in modo che questa agisca da ‘purificante’ per il nostro intestino. Non più di sei nel piatto, spiega il Professore. Allora, a questo punto vi direte: meglio rinunciare… invece no! Le patatine si possono comunque mangiare: possiamo mangiare quelle non imbustate e congelate. Dovremo perdere un po’ di tempo a sbucciarle e tagliarle, ma almeno non faranno così male.