Spaghetti all’assassina, dal nome misterioso, conquistano con il sapore piccante

Si tratta di  una specialità pugliese, gli spaghetti all’assassina sono composti da ingredienti semplici ma hanno un metodo di cottura particolare e una nota piccante che li rende unici e speciali. Ecco tutti i dettagli di questa ricetta strepitosa.

spaghetti assassina ricetta
Spaghetti all’assassina (foto di Andrea_Veneziano da AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Domino’s pizza lascia l’Italia dopo appena 7 anni, addio all’hawaiana con l’ananas
  2. Cipolline in agrodolce, la ricetta facile per un contorno che stupisce
  3. Orecchiette con pomodori al forno e stracciatella, pochi ingredienti e un gusto strepitoso

Dal nome avvolto in un alone di mistero, gli spaghetti all’assassina sono un primo piatto abbastanza semplice e realizzato con pochi comuni ingredienti, ma ha tutto un fascino particolare.

È un piatto storico della cucina pugliese, in particolare della città di Bari. Si chiamano così perché nel ristorante “Al Sorso Preferito” in cui furono proposti dal ristoratore Enzo Francavilla negli anni ’60, alcuni clienti esclamarono “sei un assassino” commentando la bontà di questa preparazione.

Questo è il vero motivo oltre al fatto che con il colore rosso dato dal sugo di pomodoro e dal peperoncino evocano metaforicamente il sangue e quindi l’assassinio.

Si tratta infatti di un piatto che conquista, dal sapore acceso e piccante, caratterizzato da una salsa di pomodoro molto intensa ottenuta dall’unione di passata e concentrato di pomodoro.

Ma soprattutto da una consistenza corposa e da un irresistibile effetto bruciacchiato e croccante.

Questo è dato dal metodo di cottura che prevede che gli spaghetti cuociano direttamente in padella come una sorta di risotto, assumendo così una bruciacchiatura spiccata e un sapore intenso e forte.

Letteratura e cinema hanno più volte riproposto questo piatto che è diventato ormai un classico da conoscere e apprezzare.

Scopriamo la ricetta nel dettaglio, con tutto ciò che occorre e i passaggi da fare per realizzare gli spaghetti all’assassina come vuole la tradizione.

Ingredienti e preparazione degli spaghetti all’assassina

Perché siano come vuole la ricetta originale bisogna usare una padella di ferro, che conduce più calore e quindi rende gli spaghetti maggiormente croccanti. È bene che sia larga, di circa 36 cm di diametro in modo che gli spaghetti non si spezzino.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

spaghetti assassina ricetta
Concentrato di pomodoro (foto di Comugnero Silvana da AdobeStock)

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 350 g di spaghetti
  • 1 tubetto di concentrato di pomodoro
  • 200 g di passata di pomodoro
  • 500 ml di acqua
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 peperoncini rossi essiccati
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.

PREPARAZIONE (30 minuti circa)

Innanzitutto, per prima cosa bisogna preparare il brodo di pomodoro con cui dovranno cuocere gli spaghetti. In una pentola versare l’acqua e unire il concentrato di pomodoro e metà della passata. 

Salare e portare ad ebollizione. Poi, in una padella di ferro versare un filo d’olio, gli spicchi d’aglio e i peperoncini tritati.

Lasciar appassire per qualche minuto e subito dopo eliminare l’aglio e aggiungere alcuni mestoli di brodo. Poi, gettare gli spaghetti e iniziare la cottura a fuoco vivo.

Mescolare di tanto in tanto per far amalgamare, ma lasciare anche che gli spaghetti si attacchino alla padella. Via via aggiungere altri mestoli di brodo fino a quando gli spaghetti saranno cotti e ben tostati.

spaghetti assassina ricetta
Peperoncino rosso (foto di JillWellington da Pixabay)

Lasciare che cuociano altri 10 minuti perché si abbrustoliscano bene. Infine, versare la restante passata di pomodoro, amalgamare e quindi servire il piatto ben caldo e bruciacchiato, con la gustosa croccantezza che lo definisce.