Supermercati, questi i prodotti che hanno subito rincari: l’indagine di Altroconsumo e Unione Nazionale Consumatori

La guerra in Ucraina non ha portato solo devastazione, morti, e feriti con sé ma anche preoccupazioni riguardanti l’aspetto economico-alimentare. Altroconsumo e Unione Nazionale Consumatori hanno svolto un’indagine mirata a scovare i prodotti che hanno subito maggiormente rincari. Scopriamoli insieme.

rincari supermercato prodotti altroconsumo
Le corsie del supermercato (ElasticComputeFarm da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Polpette con fave carne e uova di quaglia. Ricetta da fuori classe che piace a tutti
  2. Torta al parmigiano, l’antipasto che fa impazzire chi ama il formaggio. Perfetto per le feste
  3. Cavolfiore al forno, sembra carne ma è ancora più goloso. Con solo 150 kcal

Il conflitto in Ucraina va ormai avanti da più di due mesi e non sembra volersi arrestare. Da ciò non ne scaturisce solo morte e distruzione ma anche preoccupazioni in ambito economico.

Abbiamo già parlato delle difficoltà che riscontreremo il prossimo inverno per quanto riguarda il gas, dato che vi è la forte probabilità di bloccare del tutto l’import dalla Russia.

Oggi però andiamo a scoprire l’impatto che questa guerra ha avuto riguardo l’economia alimentare all’interno del nostro paese.

Altroconsumo e Unione Nazionale Consumatori, associazioni dalla parte per l’appunto dei consumatori, hanno effettuato un’indagine svelando quali sono i prodotti che hanno subito i maggiori rincari nei supermercati. Entriamo nel dettaglio e scopriamoli insieme.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

L’indagine di Altroconsumo e Unione Nazionale Consumatori

Le due organizzazioni hanno stimato che l’inflazione è considerevolmente schizzata alle stelle e chi va a fare la spesa può confermare.

L’aumento registrato infatti è del +1,5% a Febbraio, del +5,8% nel mese di Marzo fino ad arrivare a un +6,7% in Aprile.

supermercato rincari inflazione costo alimenti
Scontrino ed alimenti del supermercato (Stevepb da Pixabay)

L’Unione Nazione Consumatori infatti spiega “Tradotto in termini di aumento del costo della vita significa, per una coppia con due figli, una spesa aggiuntiva annua pari a 502 euro solo per mangiare e bere, per una coppia con 1 figlio la stangata per cibo e bevande è pari a 451 euro, 549 euro per una coppia con 3 figli, 373 per una famiglia tipo“.

Allo stesso modo sulla vicenda interviene anche Altroconsumo affermando “Se nel 2021 pagavamo un chilo di pasta 1,30 euro, oggi lo paghiamo 1,52 euro. In salita rispetto all’anno scorso anche zucchine (+16%), olio extravergine (+11%), zucchero (+7,4%) e soprattutto olio di semi di girasole, rincarato in un anno del 43%

La classifica dei prodotti che hanno subito i maggiori rincari nei supermercati

Il re di questa classifica, ovvero colui che detiene il primato assoluto, risulta l’olio extravergine d’oliva possedendo uno sbalzo del 63,5% in più.

Al secondo posto invece troviamo la farina, aumentando del 17,2% mentre al prende la medaglia di bronzo il burro con un incremento del prezzo di 15,7%.

Ancora, al quarto posto si insidia la pasta con un sbalzo in su del 14,1% mentre scalando di una posizione notiamo il pollo che rincara dal 12,2%.

olio aumento rincaro prezzo
Olio extravergine d’oliva, il re di questa classifica (Stevepb da Pixabay)

Per concludere la top 10 si celano al sesto posto i vegetali freschi, al settimo i frutti di mare, all’ottavo i gelati, al nono le uova e al decimo i succhi di frutta.