Cestini di pasta frolla: la base per dolci mignon in versione senza uova né burro

I cestini di pasta frolla sono piccoli involucri fatti apposta per ospitare piccole quantità di creme e formare dei pasticcini mignon. È semplicissimo realizzarli con questa ricetta che propone una frolla morbidissima e senza uova.

cestini pasta frolla ricetta
Cestini di pasta frolla ripieni (Pinterest@theguardian.com)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Chicken curry wrap : la ricetta del golosissimo street food buono come l’originale
  2. Crespelle primavera, colorate e saporite, un primo irresistibile che piace a tutti
  3. Salmonella e plastica, la lista dei cibi da evitare: alti rischi per la salute

Avete presente le deliziose tartine mignon ripiene di crema o di frutta che spesso compongono splendidi cabaret di pasticcini che vediamo nei banconi delle pasticcerie?

Ecco, possiamo realizzarle facilmente partendo dalla base e facendo così dei piccoli cestini di pasta frolla da riempire come preferiamo e successivamente da decorare secondo la propria fantasia.

La pasta frolla è una delle preparazioni base della pasticceria che si presta particolarmente bene ad ospitare ripieni cremosi e umidi.

Deve risultare malleabile, compatta ed elastica, facile da stendere con il mattarello, dall’aspetto liscio ed omogeneo e non deve essere eccessivamente molle né dura altrimenti è difficile da manipolare per poter rivestire tortiere o esser tagliata da stampi e taglia biscotti.

Esistono diverse varianti di pasta frolla, quella classica contiene il burro, ma c’è anche la versione all’olio, più leggera, e le sue derivazioni, al cacao o con vari tipi di farine, basilare o nella modalità di pasta frolla montata.

Solitamente oltre al burro, la pasta frolla è fatta anche con le uova, ma quella che vi proponiamo in questa ricetta non contiene né burro né uova, la consistenza giusta e malleabile è data dallo yogurt e vedremo qui come realizzare i cestini sia bianchi che al cacao.

Ingredienti e preparazione dei cestini di pasta frolla

Per quanto riguarda il ripieno si può spaziare dalla crema pasticcera classica su cui adagiare pezzetti di frutta fresca o caramellata, alla crema al cioccolato o creme spalmabili, marmellate, ma anche semplicemente panna montata, tutto sta ai propri gusti e dalla propria creatività.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

pirottini ricetta cestini pasta frolla
Pirottino di carta mignon (Foto di PHOTOERICK da AdobeStock)

INGREDIENTI (per 16 cestini )

  • 350 g di farina 00
  • 125 g di yogurt bianco
  • 80 g di zucchero semolato
  • 80 ml di olio di semi
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere

PREAPARAZIONE (40 minuti circa)

Per realizzare i cestini di pasta frolla per prima cosa in una ciotola versare lo yogurt e lo zucchero. Unire anche l’olio e la scorza grattugiata del limone.

Iniziare a mescolare per amalgamare bene il tutto, poi aggiungere il lievito e per ultima incorporare la farina impastando.

Lavorare l’impasto velocemente, la pasta frolla non deve riscaldarsi troppo sotto le mani, e ottenere un panetto liscio, omogeneo, compatto ed elastico.

Dividere l’impasto in due parti uguali e in una aggiungere il cacao amaro e amalgamarlo impastando.

Quindi, a questo punto, senza bisogno di tempi di riposo si può subito passare a stendere la pasta con il mattarello su un piano di lavoro infarinato o su un foglio di carta da forno.

Ricavare uno spessore di circa 5 mm e con un coppa pasta a forma di fiore a petali rotondi ricavare le forme dei cestini.

Poi adagiare ogni fiore su un pirottino di carta capovolto e distribuire così tutti i cestini in una teglia.

Si può quindi passare alla cottura in forno preriscaldato in modalità ventilata a 180° per 20 minuti circa o a 190° sempre per lo stesso tempo se si sceglie la modalità statica.

cestini pasta frolla ricetta
Cestini di pasta frolla con marmellate (Pinterest@thespruceats.com)

Quando sono pronti dopo averli sfornati attendere che si raffreddino prima di togliere il pirottino e passare poi alle fasi successive, di farcitura e di decorazione.