Come proteggere i capelli dal sole e dal mare

Come proteggere i capelli dal sole e dal mare

Sole e acqua di mare possono rovinare e stressare i nostri capelli rendendoli opachi, secchi e crespi. Salsedine e raggi solari si rivelano dei nemici per i nostri capelli facendogli perdere luminosità, colore e morbidezza, diventano meno vigorosi e possono formarsi doppie punte. Se siete in partenza per le vacanze al mare evitate trattamenti stressanti come la tintura o la piastra e seguite qualche buon consiglio naturale.

Per prima cosa cercate di utilizzare il meno possibile l’asciugacapelli e sfruttate il caldo del sole, spazzolando i capelli solo quando saranno asciutti e con una spazzola con le setole morbide e un pettine a denti larghi. Inoltre potete difendere i vostri capelli dall’esposizione diretta con un foulard o con un olio capace di creare una sorta di barriera capace di difenderli dai raggi ultravioletti e dalla salsedine. In tal caso si consiglia l’olio di cocco, uno degli oli vegetali più economici e più resistenti all’irrancidimento, oppure l’olio di argan o l’olio di germe di grano.

Prima di eseguire lo shampoo fate un impacco idratante sui capelli per mantenerli lucidi e morbidi: il gel d’aloe è un ottimo ingrediente naturale idratante che va massaggiato sui capelli e lasciato per quindici minuti, prima di procedere con lo shampoo tradizionale. Oppure al mattino mettete un cucchiaio di semi di lino in un bicchiere con l’acqua e, quando tornerete dalla spiaggia, avrete a disposizione un gel da applicare sui vostri capelli e da lasciare in posa per quindici minuti prima di risciacquare.

Potete preparare anche un balsamo a base di cocco e semi di lino: 20 gr. di semi di lino, 300 ml di acqua distillata, 2 scorze d’arancia, 10 gr di cocco; portate ad ebollizione l’acqua con le scorze d’arancia, poi unitevi il cocco e i semi di lino e frullate il tutto nel mixer. Lasciate agire per dieci minuti  e poi risciacquate.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post