Pancia piatta: gli alimenti che fanno sgonfiare

Pancia piatta: gli alimenti che fanno sgonfiare

Se volete perdere peso e avere una pancia piatta servirà un’alimentazione in grado di eliminare liquidi e tossine. Qualunque dieta dovrà essere abbinata all’attività fisica per riscuotere il successo sperato, oltre a bere tanta acqua, assumere tisane, ridurre drasticamente zuccheri raffinati, lievitati, bibite gassate e alcoliche, cibi fritti e grassi. Inoltre sarà opportuno inserire nella vostra dieta alcuni alimenti “sgonfia pancia”.

Finocchi

E’ uno dei migliori alimenti contro i gonfiori addominali, facilita la digestione, ha proprietà depurative del sangue e del fegato, tiene sotto controllo i livelli del colesterolo e rafforza il sistema immunitario. Ricchi di fibre, aiutano ad eliminare i liquidi in eccesso e le tossine.

Mela

E’ ricca di pectina, una fibra alimentare che favorisce il transito intestinale e stimola l’attività digestiva. Una mela di medie dimensioni contiene, buccia compresa, 3 o 4 g di fibre. Inoltre è un ottimo, spezza-fame e contiene pochissime calorie.

Pompelmo

Mangiare regolarmente un pompelmo al giorno aiuta ad assottigliare il girovita e a contrastare la cellulite. Il pompelmo è indicato nelle diete, per il suo basso indice glicemico che aiuta a bruciare i grassi e consente di combattere e curare l’obesità.

Mirtilli

Due manciate di mirtilli aiutano a combattere la stitichezza, migliorano la digestione stimolando la produzione di succhi gastrici e stimolano la diuresi.

Yogurt

Migliora la flora batterica intestinale grazie alla ricchezza di fermenti lattici vivi. Stimola il transito intestinale e aiuta la linea, specie se è magro, perché è un ottimo spuntino spezza-fame.

Tè verde

Inibisce l’assorbimento dei grassi e combatte la ritenzione idrica, riduce i livelli di zuccheri nel sangue, accelera il metabolismo aiutando l’organismo a bruciare calorie più facilmente.

Asparagi

Hanno notevoli capacità diuretiche, grazie all’apporto potassio/azoto molto elevato e dell’asparagina. Sono ricchi di fibre, di conseguenza la loro assunzione facilita il processo digestivo e hanno proprietà antinfiammatorie.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post