10 cibi brucia grassi: perdi 3 kg in 7 giorni

10 cibi brucia grassi: perdi 3 kg in 7 giorni

Per perdere peso solitamente si consumano meno calorie e cibi più adeguati e salutari, ma forse non tutti sanno che esiste una terza via praticabile che si chiama “alimenti a calorie negative”. La parola ‘negative’ sembra non ispirare molta fiducia, ma in questo c’è da stare ben tranquilli perché gli alimenti di questo tipo possono aiutarvi a dimagrire in modo sano senza eliminare dalla dieta la quantità giornaliera di calorie di cui avete bisogno. Gli alimenti con calorie negative aiutano l’organismo a trovare un giusto equilibrio in modo da perdere peso senza il rischio di incorrere in problemi dovuti ad una dieta sbagliata.

Quali alimenti hanno calorie negative? Gli alimenti a basso indice glicemico e alte quantità di fibre. Ad esempio frutta, verdura e spezie. Questi alimenti accelerano il metabolismo e la produzione di enzimi, obbligando il corpo a bruciare le sue riserve di grasso. Bisogna però sottolineare che mangiare solo cibi a calorie negative è un grande errore da evitare perché la mancanza di energia e di nutrienti porterebbe a problemi di malnutrizione a lungo andare. Dovete sempre cercare di condurre una dieta sana ed equilibrata, che includa alimenti necessari al corretto funzionamento del vostro organismo.

Premesso che questi cibi andrebbero mangiati possibilmente crudi tra gli alimenti a calorie negative elenchiamo: cavolfiore, il sedano, la mela, gli asparagi, il peperoncino, gli asparagi, i pomodori, il caffè senza zucchero, i mirtilli, il limone, il pompelmo, le carote, i ravanelli, il porro, i fagiolini verdi, i piselli, la cicoria, gli spinaci. Nella categoria rientrano anche molte spezie come lo zenzero, i chiodi di garofano, la cannella, i semi di lino, l’aglio e la cipolla.

Gli alimenti a calorie negative non solo aiutano a perdere peso ma aiutano a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, a depurare il fegato, a migliorare la concentrazione, riducono i livelli di colesterolo nel sangue, combattono la ritenzione idrica e riducono il gonfiore.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post